SIGARETTE: 6 MILIONI DI MORTI NEL MONDO OGNI ANNO, ESISTONO RIMEDI EFFICACI PER SMETTERE DI FUMARE?…UNA SERIE DI INCONTRI …



smettere di fumare sigarette

A partire da oggi ,martedi 16 febbraio ,si faranno una serie di incontri che come filo conduttore sarà proprio il fumo, la sigaretta.

Presenti a questi incontri numerosi esperti del settore che si rivolgeranno sopratutto ai giovani, ai ragazzi che purtroppo vengono coinvolti nel vizio del fumo per non essere esclusi dal branco, ma come ben sappiamo questo porterà a ben altre conclusioni.

 

E’ un grido di allarme quello che arriva dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

 

Purtroppo sappiamo (come già detto in altri articoli del mio blog) che i numeri delle vittime da tabacco sono in crescita, oggi sappiamo che a livello mondiale i morti sono 6 milioni ogni anno, si calcola che entro il 2030 diventeranno 8 milioni e quello che rende più angoscioso è che più di 600000 tra questi sono non fumatori, sono persone che respirano fumo passivo.

 

fumo passivo

In Europa muoiono 700000 fumatori ogni anno affermando che il tabacco è la principale causa evitabile di morte, le patologie messe in causa sono la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) ,tumore al polmone e malattie cardiovascolari. In Italia i fumatori sono 11,3 milioni, il 22% della popolazione: 6,2 milioni di uomini e 5,1 milioni di donne. Gli ex fumatori sono invece 6,6 milioni 4,6 milioni di uomini e 2 milioni di donne. Il consumo medio di sigarette al giorno si attesta intorno alle 13 sigarette. Mediamente si inizia a fumare a 17,8 anni, con un gap tra uomini e donne di un anno e 4 mesi (17,2 gli uomini, 18, 6 le donne).

 

Ma tornando agli incontri ,oggi si è tenuto il primo a Firenze, dove ha tenuto banco il dr. Valentino Patussi ,responsabile del centro antifumo di Careggi, materia principale della giornata la prevenzione delle malattie respiratorie sui danni del fumo. Ci sarà un esposizione della mostra Bodyworlds di Gunther Von Hagens :polmoni sani ,polmoni malati ,polmoni con enfisema.

L’incontro sarà replicato domani 17 febbraio dalle 9 alle 10.
Dal canto suo l’OMS ha la ferma intenzione di agire sul prezzo delle sigarettte e del tabacco in genere come principale azione repellente per indurre le persone a smettere di fumare, ma sopratutto indurre i giovani a decidere di allontanarsi dal fumo, quindi un azione preventiva.
Nei giorni di 27 e 28 febbraio sarà possibile partecipare in Fondazione Scienza e Tecnica ai laboratori di Anatomia, con il kit di preparati, realizzati da Gunther von Hagens, messi a disposizione dalla mostra Bodyworlds. Per la prenotazione, telefonare al nr. 0552343723.

 

E arrivano altre norme contro i fumatori.

nicotinaSono in arrivo le sigarette senza fumo, possiamo chiamarlo un nuovo aiuto per tutte le persone che non resistono alla sigaretta, e un lieve aiuto per chi vuole smettere.
In un articolo abbiamo esposto le nuove normative di divieto di fumare (articolo dedicato in questo blog) in auto, con donne in gravidanza, nelle vicinanze degli ospedali ecc… Il decreto è già stato pubblicato dalla Gazzetta ufficiale che recepisce la direttiva europea.
Ma queste sigarette senza fumo? come detto prima, praticamente sono a rischio ridotto. Phillip Morris ha atteso molto questa “invenzione” , sta ultimando uno stabilimento a Bologna ,cantiere inaugurato dal premier Renzi, previste 600 assunzioni ,sarà una fabbrica interamente dedicata alla produzione delle sigarette senza fumo ,che per ora sono vendute solo in Giappone e Milano.