PREVENZIONE SUL FUMO, GIOVANI FUMATORI



Secondo l’AIOM (Associazione Italiana Oncologia Medica) l’età media in cui si accende la sigaretta è di 18 anni, ma la fascia giovanissima è addirittura 13 anni.

In italia purtroppo continua ad essere molto alta la percentuale dei fumatori.

giovani fumatori
Cogliendo l’occasione del 17° congresso nazionale dell’ AIOM appunto ,si è presentata la campagna contro il fumo avendo come protagonisti i giovanissimi …”siamo tutti concordi che se riusciamo a fare un buon lavoro di prevenzione con i ragazzi giovani ,allora avremo salvanto delle giovani vite ….il palcoscenico di questa prevenzione? l’ambiente classico dove un giovanissimo inizia a fumare…. la scuola…” spiega il presidente dell’AIOM. La campagna avrà come fulcro il pericolo del fumo sulla salute, saranno coinvolte molte figure dello sport nazionale e dello spettacolo, le lezioni si potranno rivedere anche in internet perchè verranno tutte registrate, ma non solo ,si potranno scaricare anche app informative sulla pericolosità del fumare. Dobbiamo essere perfettamente consapevoli del fatto che una prevenzione mirata servirà all’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica , l’aumento della percentuale dei fumatori minorenni è veramente tragica e spaventosa. Dobbiamo tutti dare il nostro apporto e contribuire a far capire che questo maledetto vizio non porterà a nulla ,se non addirittura alla morte per cancro.

Comunque nonostante le continue campagne che negli anni hanno bombardato il nostro paese ,il numero dei fumatori resta molto alto, si parla di 10 milioni di italiani.
Ma andando ad analizzare a fondo si vede che il 70% ha iniziato attorno ai 17 anni, il 15% purtroppo attorno ai 13 anni sotto l’influenza della compagnia di amici ,la rimanenza sopra i 20 anni.

donne fumatrici
Ma il fatto che più colpisce andando sempre ad analizzare queste …. terribili statistiche si nota subito la differenza tra i fumatori maschili e femminili.Un tempo infatti la percentuale dell’uomo fumatore superava addirittura il 50% sulla donna, una differenza enorme, al giorno d’oggi il sesso debole la fa quasi da padrone essendo arrivato alla pari con l’uomo, c’è veramente da spaventarsi sull’aumento delle fumatrici se pensiamo a quante donne hanno acceso la sigaretta per ridurre a zero quel 50% di differenza con l’uomo, portando ad una percentuale ancora più terribile del 36% di aumento di tumori alle donne.

 

 

cicche

Comunque arriva una nuova legge che riguarda il fumo, e la pulizia.
Vale a dire multa salata a chi getta per terra mozziconi di sigaretta, chewingum o fazzoletti di carta, l’importo della sanzione sarà di 300 euro.
Tutto questo chiaramente per cercare di risvegliare quello che è il senso civico delle persone, perchè ovunque si possa andare la sporcizia è presente nonostante bidoni dell’immondizia siano presenti anche a due passi, camminare in una città pulita è bello per tutti speriamo che cosi migliori.